mercoledì 31 marzo 2010

Mostra di grafica - gallerie


 
Mostra personale di incisioni di
 
Inés GONZÁLEZ
 
Inaugurazione: giovedì 8 aprile 2010 alle ore 18
nella galleria Insula di Izola (SLO) Smrekarjeva, 20
 

MI-Master 2010/2011: Mattotti, Erlbruch, Dugin



MI-Master di Illustrazione Editoriale 2010-2011

4 Ottobre 2010 – 17 Giugno 2011

Milano, via Savona 10

www.mimasterillustrazione.com


Il MI-Master di Illustrazione Editoriale è un progetto internazionale sulla professione dell'illustratore.

1050 ore di lezioni frontali, workshop, e masterclass con editori, agenti e editor.

30 professionisti italiani ed internazionali dell'illustrazione che si confronteranno con i corsisti sull'ideazione, lo sviluppo e la produzione di progetti editoriali illustrati.


Tra i docenti dell'edizione 2010-2011 del MI-Master: Chiara CarrerThomas EhretsmannLorenzo MattottiWolf ErlbruchLuca RaffaelliSerge BlochFederico MaggioniEmanuela BussolatiAndrej Dugin & Olga DuginaJohn A. Rowe.


Nella sua seconda edizione il Mi-Master amplia l'offerta formativa con nuovi laboratori: Web Design, Editoria Musicale, Graphic Novel, Illustrator, Linguaggi dei Media.



I docenti del MI-Master presenteranno ai loro editori di riferimento i progetti più interessanti realizzati durante i laboratori. 


I corsisti del MI-Master assisteranno in esclusiva ai lavori della giuria del BolognaRagazzi Award 2011 e godranno di incontri riservati con editori italiani e stranieri nel corso della fiera del Libro per Ragazzi di Bologna 2011.



Il MI-Master si articola in 3 cicli:


Primo ciclo: 
dal 4 ottobre 2010 al 14 gennaio 2011


Teoria: Linguaggi dell'immagine - Sceneggiatura ed Editing - Linguaggi dei Media
Tecniche: Acquarello e pastelli - Olio - Acrilico - Disegno Avanzato - Modelling - Photoshop - Painter - Illustrator
Workshop Intensivi: Acquarello e pastelli – Acrilico 




Secondo ciclo: 
dal 17 gennaio 2011 al 29 aprile 2011


Teoria: Letterature e Media - Linguaggi dei Media - Mercati e Diritti
Laboratori Libro Illustrato: Albi Illustrati - Copertine Adulti - Copertine Ragazzi - Istituzionale
Laboratori Magazines e Quotidiani
Workshop Intensivi: Web Design - Albo Illustrato - Editoria Musicale - Graphic Novel



Terzo ciclo: 
dal 2 maggio 2011 al 17 giugno 2011

Workshop monografici di progettazione editoriale con:

Lorenzo Mattotti
Federico Maggioni – John A. Rowe – Serge Bloch
Andrej Dugin e Olga Dugina
Wolf Erlbruch


Prove di Ammissione: 28 – 29 Giugno 2010 oppure 13 – 14 Settembre 2010, via Savona 10, Milano


Borse di Studio: 3


Per maggiori informazioni – www.mimasterillustrazione.com

Per OpenDay personalizzati scrivete a: info@mimasterillustrazione.com

___________________________

Questa email, inviata a scopo informativo riguarda  un evento culturale. In ottemperanza alle norme sulla Privacy (art. 7 - D.L. 196 del 30-6-2003), chiunque può comunicare correzioni o l'eventuale rifiuto a ricevere ulteriori messaggi, rispondendo: "CANCELLAMI", e precisando l'indirizzo che si desidera sia immediatamente rimosso dalla mailing list.


MI-MASTER di ILLUSTRAZIONE
Ufficio Stampa - Giacomo Benelli
10, via Savona • 20144 Milano • Italy








INVITO MOSTRA VILLAVARDA


 
Sabato 3 aprile 2010 dalle 21:00
alla Barchessa del Parco di Villavarda.

Ascoltarte
piccola mostra di canzoni da guardare

Nove artisti locali emergenti scelgono altrettante canzoni e le interpretano alla loro maniera come vere e proprie cover visive. Una piccola mostra collettiva che propone un'eterogenea e spontanea compilation di musica che si guarda.
Ogni lavoro è inoltre accompagnato da un'installazione sonora, a cura dell'artista, che rende possibile l'ascolto del brano selezionato e interpretato.
Esporranno: Valeria Buset, Michela Buttignol, Eleonora Capellesso, Giuseppe "ZELLABY" Collovati, Sara Pavan, Silvia Pignat, Michele Salotto, Andrea Scodellaro, Enrico Sist.



dalle 22:00
Mquestionmark
Lo-Fi / Stoner / Rock (Reggio Emilia)

Un quartetto con due bassi che si intrecciano ai groove di una batteria sporca e potente, una voce femminile ed una maschile
invischiate ad un sound che odora di New York ma anche del concime della campagna emiliana.
Si chiamano Mquestionmark, sono sulla bocca di tutti, ed il loro micidiale live show li porterà molto lontano.
Perfette canzoni che giocano sulla velocità. Che non dimenticano mai la leggerezza e che alla prova live dovrebbero definitivamente esplodere in energia purissima.
Rolling Stone Magazine (stelle 4/5)

Questo è un progetto al quale nessun paese musicalmente evoluto negherebbe opportunità e visibilità, un quartetto lucido, ispirato e assolutamente padrone dei propri mezzi tecnici ed espressivi. Davvero brillanti.
Rockerilla (8/10)

E' tutt'altro che semplice essere semplici, naturali, spontanei e istintivi come il quartetto reggiano. Tra bassi rotolanti (due) rigorosamente suonati col plettro, chitarre distorte moleste e ossessive, cassa in quattro e melodie essenziali
Rumore (stelle 7/10)

In "One For All All For One" si evitano con classe facilonerie in levare da dancefloor per nerd marchiati Ray Ban in favore di suoni tesi ed essenziali come non se ne sentivano da un pezzo.
Il Mucchio Selvaggio

Un frullato di rock'n'roll al 100%. Più moto che auto. Più surf che piscina. Vitali. Freschi e scavezzacollo.
D- Di Repubblica

.. certi groove newyorkesi si snodano lungo molte delle undici tracce del nuovo album One For All, All For One [...] la band di Reggio Emilia si mostra capace di aprire squarci di melodie e inattesi cambi di registro.
Polaroid blog
 
 
Spero veniate numerosi!!!!
 
Giuseppe
 


Hotmail: Powerful Free email with security by Microsoft. Get it now.

Hotmail: Trusted email with Microsoft's powerful SPAM protection. Sign up now.

martedì 30 marzo 2010

Mailing List del Caffè Letterario al Convento

VENRDI' 2 APRILE ORE 19.00

inaugurazione della mosrta

SPIRITUALITY
un viaggio nei quattro elementi

creazioni di
ANTONIO FELICE LA MONTAGNA

performance in movimento con
MARIO ANTOLDI-maestria nelle tradizioni orientali
BRUNELLA STELLA -il femminile danza spontanea

seguirà un brindisi con l'autore

vi aspettiamo .

nell' attesa se volete sapere qualcosa di questo autore potete
visitare il suo sito : www.antoniolamontagna.it

venerdì 26 marzo 2010

invito mostra / non totalmente immemori, nè completamente nudi




Non totalmente immemori, né completamente nudi
7> 14 marzo / 27 marzo> 5 aprile 2010
a cura di Andrea Bruciati, Eva Comuzzi
 
 
Un titolo, due mostre, due momenti distinti per focalizzare l'attenzione sull'arte dei nostri giorni, nelle sue sfumature più tenui e delicate.
La Galleria Comunale d'Arte Contemporanea di Monfalcone presenta, domenica 7 marzo 2010, il progetto Non totalmente immemori, Né completamente nudi, in occasione delle manifestazioni per la Festa della Donna organizzate dall'Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Monfalcone.
 Abbandonarsi al flusso del racconto secondo una sensibilità premoderna, da cui muove il riferimento del titolo tratto da un frammento del celebre poeta romantico William Wordsworth, è quello che la rassegna tenta di focalizzare: l'importanza del dato temporale nella formulazione dell'opera d'arte sia da un punto di vista processuale (con l'impiego di determinate prassi operative come il cucito, l'intreccio, il fare manuale) che mnemonico (con la pratica della catalogazione e dell'archiviazione dei documenti). In questa prospettiva vi è un recupero dell'elemento esperienziale dell'artista attraverso una operatività lenta e circostanziata, il tempo diventa la causa e l'effetto, diventa la materia stessa dell'opera d'arte.

 

Da un punto di vista espositivo l'appuntamento si connota in due fasi distinte, Né completamente nudi (a modern romantic tale) inaugura domenica 7 marzo, alle ore 17, in occasione della festa della Donna, e rimarrà aperta al pubblico fino al 14 marzo.
Questa prima fase presenta opere che riscrivono attraverso l'arte le coordinate della manualità tessile, rubando le materie prime, ispirazioni, tecniche di filatura e intreccio. Nuovi usi per vecchie funzioni: le regole manuali diventano soluzioni visive sperimentali, che affondano le radici nella tradizione. E l'opera d'arte diventa effige del fare, ridiventa lavoro, pazienza e diligente applicazione.
La lista degli artisti include: Ludwik Gatti, Magdalena Grenda, Eva Holubikova, Deepa Panchamina, Anna Pieta, Agne Raceviciute, Anila Rubiku, Yeasun Shin, Sabrina Torelli, Caterina Viganò, Laura Zicari.

 

Sabato 27 marzo alle ore 19 verrà inaugurata la seconda fase, Non totalmente immemori: 14 giovani artisti, esporranno le loro opere, nelle quali la memoria a volte viene espressa come studio del tempo perduto, in altri casi come perpetuazione di una parte della propria esistenza - l'infanzia, l'adolescenza – o manifestazione della memoria collettiva, fino a diventare recupero e archiviazione di oggetti e situazioni.
La lista degli artisti include: Riccardo Baruzzi, Chiara Camoni, Cristian Chironi, Andrea Dojmi, Tomaso De Luca, Petra Feriancová, Paolo Gonzato, Renato Leotta, Dacia Manto, Valerio Nicolai, Moira Ricci, Sara Saini, Ljudmilla Socci, Giulio Squillacciotti, Conrad Ventur.

 

Il doppio appuntamento prevede la collaborazione della Galleria con l'Assessorato alle Pari Opportunità e l'Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia e del Comune di Monfalcone e viene realizzata con la partecipazione dell'Associazione Le Arti Tessili di Maniago (PN), l'Associazione Lucide di Gorizia e Scimmie in Gabbia di Monfalcone.

 

 

GC.AC - Galleria Comunale d'Arte Contemporanea di Monfalcone, piazza Cavour 44
Non totalmente immemori, Né completamente nudi
7 – 14 marzo> 27 marzo – 6 aprile 2010
orari: da mercoledì a sabato 16> 19 Ingresso libero
Info tel 0481 494360 - 0481 46262 www.galleriamonfalcone.it
Ufficio stampa Antonella Torriglia - antonella.torriglia@gmail.com

 




giovedì 25 marzo 2010

I PAPU



Vi ricordiamo alcuni appuntamenti ai quali almeno noi non potremo mancare

immagine Giovedì 25 Marzo 2010

"SEMELODICEVIPRIMA"
(Come manipolare gli altri e farsi dire anche grazie)

CODROIPO (UD)

Ore 20.45
Teatro Comunale "Verdi", via XXIX Ottobre

Spettacolo promosso dal comune di Codroipo e
dall' Ente Regionale Teatrale Friuli Venezia Giulia
INFO: tel
0432.908467
  www.ertfvg.it


immagine Mercoledì 31 Marzo 2010

"INTANTO VENTI E POI AVANTI"
(lo spettacolo dei vent'anni)

COLLE SAN MARTINO (TV)                      

presso i locali della
54esima Mostra del Valdobbiadene DOCG.Piazza Antico Passo
Ore 20.45 ca

Info: ufficiostampa@prolococolsanmartino.it



immagine Sabato 3 Aprile 2010

"RECITAL"

MARCENISE (CE)                      

presso il Centro Commerciale "CAMPANIA"
Ore 21.00 ca


immagine Venerdì 16 Aprile 2010

"SIAMO UOMINI O CALAMARI"

MESTRE (VE)                      

LIFE CAFE'
via Don Tosatto n.115
(di fronte al centro commerciale Auchan)

INFO: 041.5044354 www.lifecafe.it


Vi ricordiamo inoltre che dal 1° marzo 2010  
siamo in onda dal lunedì al venerdì su

"ANTENNA TRE NORDEST" 
alle 14.20 18.40

"FREE" 
alle 13.45 21.00

in streaming  alle 14.20 e 18.40

(segnale analogico e digitale)


CLICCA QUI PER UN ASSAGGIO



AVVERTENZA Le informazioni contenute nella presente ed ogni eventuale file allegato, sono riservate e comunque destinate esclusivamente alla persona, 
ente o società sopra indicati. Se avete ricevuto questa e-mail per errore, Vi chiediamo di ritornarcela al seguente indirizzo: info@papuweb.it 
e di eliminarla dai vostri archivi. I Suoi dati personali, ed in particolare la Sua e-mail, sono utilizzati da Associazione Culturale "I Papu" in quanto inseriti 
nell'archivio storico degli utilizzatori dei servizi ovvero in quanto raccolti da elenchi pubblici, al solo fine di promuovere le attività ed i servizi di 
Associazione Culturale "I Papu". I dati non sono comunicati né diffusi, e sono trattati solo dagli incaricati degli Uffici Marketing e Commerciali di 
Associazione Culturale "I Papu" sia su supporto cartaceo sia con strumenti elettronici. In particolare, ai sensi dell'art. 130 del D.Lgs n. 196/2003, 
Lei può in ogni momento chiedere ed ottenere di non ricevere ulteriori promozioni inviando una e-mail a info@papuweb.it


On line il nuovo romanzo e-bookdi Emiliano Grisostolo.


 
On line il nuovo romanzo e-book di Emiliano Grisostolo
Il vaso di Ceramica. Il mistero della città scomparsa 
 
 
 
Il link per leggere l'incipit del giallo archeologico dell'autore maniaghese che con questa sua nuova fatica vuole aprire una porta verso quelle leggende locali che spesso non si conoscono.
Caelina, la città di cui anche Plinio il Vecchio narrava essere una città potente, ora è riportata alla luce nelle pagine del nuovo romanzo di Grisostolo.
www.leggereleggere.it


Un lavoro nato dopo un attento studio della storia e delle leggende del suo paese, Maniago. Emiliano Grisostolo ha ricostruito una leggenda, mescolando verità e fantasia in un romanzo di facile lettura, adatto a tutte le età, ambientando "Il vaso di ceramica". Il mistero della città scomparsa nella sua cittadina, alle porte delle Dolomiti orientali e di vallate che aprono mondi meravigliosi e scomparsi e città mitiche cancellate dalle mappe. Caelina, la città di cui Grisostolo racconta la leggenda sarà al centro delle ricerche dell'anziano archeologo protagonista della sua nuova storia, e sarà per tutti un tuffo nel passato e nei propri sogni

Il gruppo su face book:

Visita il sito web ufficiale di Emiliano Grisostolo:
www.emilianogrisostolo.it

mercoledì 24 marzo 2010

invito Associazioine Italia Israele


Associazione pordenonese ITALIA - ISRAELE

con il patrocinio del Comune di Pordenone

Sabato 27 marzo 2010 - ore 20.00

Saletta ex Convento di S. Francesco, Piazza della Motta, 2

Pordenone

avremo l'onore di ospitare per un incontro il

Professor Claudio Vercelli

Claudio Vercelli è ricercatore di storia contemporanea presso l'Istituto di studi storici Salvemini,

dove coordina il progetto didattico pluriennale Usi della storia, usi della memoria. Svolge inoltre

attività di insegnamento presso più istituzioni scolastiche e universitarie. In qualità di pubblicista,

oltre ad essere redattore del mensile Shalom e collaboratore di Pagine ebraiche, ha pubblicato,

tra gli altri, i seguenti libri: Tanti olocausti. La deportazione e l'internamento nei Lager nazisti (La

Giuntina, Firenze 2005); Israele e Palestina: una terra per due (Ega, Torino 2005), Israele: storia

dello Stato 1881-2008, Dal sogno alla realtà (La Giuntina, Firenze 2007-2008), Breve storia dello

Stato d'Israele (Carocci, Roma 2009). Sta per pubblicare per i tipi della Laterza una storia del

conflitto israelo-palestinese. E' inoltre coautore del manuale di storia per i licei e l'università Un

mondo al plurale per la cura di Valerio Castronovo (La Nuova Italia, Rizzoli, Firenze 2009).

il quale ci parlerà di

Israele

Paese piccolo e grande che fa tanto rumore. Conflitti e storia.

Durante l'evento, la libreria "al Segno" renderà disponibili a prezzo scontato i libri del

relatore.

Associazione pordenonese Italia-Israele

tel. 3294078919 - e-mail: paceshalom@virgilio.it

Associazione Pordenonese Italia - Israele


Sabato 27 marzo: inaugurazione mostra di David Wilson


Sabato 27 marzo 2010 alle ore 18.3
0 verrà inaugurata, presso la sede dell'associazione Amici di Bambi in via delle Risorgive 3 a Porcia (Pordenone), la mostra d'arte contemporanea "9 to 5" di David Wilson

a cura di Pierantonio Gava

"Le fotografie esposte riassumono in tre racconti il lavoro realizzato nel corso del 2009 tra Milano, Londra e Pordenone: le ballerine del burlesque, una casalinga molto allegra e una segretaria triste e frustrata. Tre messinscene trattate con i rudimentali strumenti della street photography".

La mostra è realizzata  con il patrocinio di Città di Porcia
e con il sostegno di Osteria al Feudo





Requiem di W. A. Mozart - invito (ultimo concerto)



La S. V. è invitata al concerto di musica sacra che si terrà


DOMENICA 28 MARZO 2010

alle ore 20.45


CHIESA DI SAN NICOLO'

FIUME VENETO




REQUIEM DI W. A. MOZART

trascrizione per pianoforte a 4 mani di Carl Czerny


SOLI E CORO DA CAMERA GABRIEL FAURE'

PIANISTI ANDREA TOMASI E CARLO CORAZZA

DIRETTORE EMANUELE LACHIN





ingresso libero

lunedì 22 marzo 2010

PADOVA APRILE 2010. LA FOTOGRAFA DI CINEMA | 11 aprile - 30 maggio 2010, Sedi varie





Padova Aprile Fotografia 2010
        6ª edizione

LA FOTOGRAFIA DI CINEMA

 Carlo Mazzacurati nelle immagini di
  Lucia Baldini e Giovanni Umicini

Padova, Galleria Cavour (piazza Cavour)
11 aprile – 23 maggio 2010

Inaugurazione sabato 10 aprile 2010, ore 18.00
  
Comunicato stampa

Inaugura sabato 10 aprile 2010 alle ore 18.00, nella Galleria Cavour (piazza Cavour), la mostra “Carlo Mazzacurati nelle immagini di Lucia Baldini e Giovanni Umicini”, che apre la sesta edizione della rassegna Padova Aprile Fotografia, curata da Enrico Gusella e Alessandra De Lucia e dedicata quest’anno a “La fotografia di cinema”.
Promossa dall’Assessorato alla Cultura – Centro Nazionale di Fotografia del Comune di Padova, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, l’esposizione raccoglie oltre un centinaio di immagini a colori e in bianco e nero scattate dai due fotografi durante le riprese dei film di Carlo Mazzacurati.

Di Lucia Baldini sono le fotografie del film “La giusta distanza” (2007), che ne indagano alcuni elementi costitutivi: luoghi, attori, troupe e atmosfere. Nel film di Carlo Mazzacurati il paesaggio entro cui si muovono i personaggi è un elemento essenziale della storia, posto allo stesso livello dei protagonisti. In una pianura desolata, i cui confini sembrano perdersi all’orizzonte, le atmosfere cupe e nebbiose della zona del Polesine - alla foce del Po - fanno da sfondo alla storia narrata dal regista, che mette in scena le contraddizioni, i paradossi, le perversioni e le ipocrisie di una piccola comunità di provincia in un paesino del nord-est Italia, in cui l’apparire conta più dell’essere, e dove l’integrazione e la convivenza pacifica sono solamente la facciata di un mondo che nasconde una realtà complessa. Questa atmosfera quasi gotica, e per alcuni aspetti oppressiva, rivive negli scatti di Lucia Baldini, che presenta in mostra una sequenza di fotografie in digitale fra cui alcuni mosaici di grandi dimensioni che danno al visitatore uno sguardo di insieme sulle scene narrate. Guardandoli si ha, infatti, l’impressione di entrare in uno specchio e di cogliere contemporaneamente il dentro e il fuori della scena; la percezione dei confini è ampliata e l’insieme di ogni singolo tassello che compone il mosaico fornisce a chi guarda una visuale di insieme. Il lavoro della fotografa toscana, nato da un’autentica predisposizione a stare dietro le quinte e a cogliere i dettagli che normalmente sfuggono, diviene, dunque, un viaggio attraverso i momenti chiave del film che mostra allo stesso tempo la complessità di una produzione cinematografica e la coralità del lavoro che vi sta dietro. Sarà inoltre presente in mostra una selezione di quindici immagini esclusive del nuovo film del regista padovano, “La passione”, in uscita nelle sale cinematografiche tra qualche mese: un’anteprima inedita come omaggio alla città di Padova.

Giovanni Umicini, invece, con le sue foto di scena, racconta da una parte la storia del film, e dall’altra la fatica e il divertimento del lavoro svolto sui set di “Vesna va veloce” (1996) e “La lingua del Santo” (2000), film molto differenti fra loro per toni e contenuti che si rispecchiano nello sguardo, ora più attento e rispettoso, ora più irriverente e spiritoso, del fotografo.
Le immagini, scattate in un rigoroso bianco e nero, riescono a cogliere in un attimo l’essenza del momento. Nelle foto di “Vesna va veloce”, film dai sottili equilibri emotivi e di durezza concreta, sono immortalati la troupe e gli attori nel momento in cui ascoltano le spiegazioni del regista, assorti e seri prima di entrare in scena o durante le fasi di lavorazione. Volti tesi e partecipi, momenti di solitudine, un paesaggio avvolto dalla nebbia; questa l’atmosfera entro cui si muove Umicini, le cui fotografie ci restituiscono la complessità delle scene accentuandone la carica emotiva.
Ne “La lingua del Santo” il tono è invece più leggero e canzonatorio: gli scatti del fotografo hanno un taglio spiritoso, concentrato sull’aspetto fisico, sulle espressioni ironiche dei volti e sulla dinamicità dei corpi, sempre attento a cogliere i momenti più divertenti del film e di pausa all’interno del set. Il suo minuzioso lavoro di ricerca, di lettura del copione e di presenza durante le riprese del film, sono stati il presupposto fondamentale per il documento storico visibile in mostra.

* * *
Lucia Baldini racconta per immagini dagli anni ottanta, avendo come principale scenario l’ambito musicale. Inizia a collaborare con festival e compagnie di teatro e danza, in particolare per oltre 12 anni con Carla Fracci. Da compagnie e musicisti argentini si lascia coinvolgere nella cultura del tango che la porta a realizzare tre libri. Dall’incontro con Carlo Mazzacurati si è lasciata appassionare dal mondo del cinema.
Ha pubblicato vari libri fotografici dedicati alla danza e alla musica, e due libri dedicati al dialogo tra le opere dei musei fiorentini e il pubblico in visita.
Ha esposto suoi lavori in Italia e all’estero e alcune opere fanno parte di collezioni pubbliche e private. Conduce seminari e laboratori sulla fotografia di scena.
Da sempre porta avanti un suo progetto di ricerca legato all’onirico.

Giovanni Umicini nasce a Firenze nel 1931, e inizia a fotografare nel 1946. Assieme a Paul Karg è tra i primi a stampare le diapositive direttamente su Anscochrome Printon. Nel 1957 il mensile americano "Modern Photography" pubblica una serie di sue fotografie, e l’anno dopo inizia a collaborare con i laboratori di ricerca della Eastman Kodak di Rochester e Harrow. Il suo studio inizia ad essere luogo di formazione per alcuni giovani che diventeranno affermati fotografi. Conosce e collabora con Emilio Vedova e Hans Hartung. Nel 1997 entra a far parte del gruppo fotografico Mignon. Ha realizzato diverse mostre personali, tra cui: “Giovanni Umicini. Street photography” (2001) e “Giovanni Umicini - Per Padova” (2007) presso il Centro Nazionale di Fotografia.

Carlo Mazzacurati nasce a Padova il 2 marzo 1956. Considerato uno dei giovani registi più sensibili e convincenti del cinema italiano, dal 1992 affronta il tema dell’incontro tra due culture diverse con la pellicola “Un'altra vita”, seguita da “Il toro” (1994) e “Vesna va veloce” (1996). Dopo aver presentato alla Mostra del Cinema di Venezia del 1999 la serie di documentari “Ritratti”, con il film “La lingua del santo” (2000) torna a proporre sul grande schermo una storia ambientata nel nord est italiano, attraverso il ritratto di due quarantenni in crisi. Nel 2004 il regista padovano decide di occuparsi d'amore con “L'amore ritrovato” e nel 2007 ritorna alle sue origini, percorrendo i binari che lo portano nuovamente in un paesino del nord-est a raccontare il giallo “La giusta distanza”.

* * *
Padova Aprile Fotografia 2010. La Fotografia di cinema

Carlo Mazzacurati nelle immagini di
Lucia Baldini e Giovanni Umicini
Mostra promossa dall’Assessorato alla Cultura - Centro Nazionale di Fotografia, con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.
  
    Mostra a cura di Enrico Gusella
    Direzione della mostra: Alessandra De Lucia
  
Padova, Galleria Cavour, piazza Cavour
11 aprile – 23 maggio 2010
    Inaugurazione sabato 10 aprile 2010, ore 18.00

Conferenza stampa
Venerdì 9 aprile 2010, ore 11.45
Padova, Galleria Cavour (piazza Cavour)

Orario mostra: da martedì a sabato 10.00-13.00 / 15.00-18.00
domenica 10.00 – 18.00; lunedì chiuso e 1° maggio
Ingresso mostra: € 3,00 intero, € 2,00 ridotto
Ingresso cumulativo: € 5,00 intero, € 3,00 ridotto

Informazioni:
Centro Nazionale di Fotografia
Palazzo Zuckermann
Corso Garibaldi 29, 35122 Padova
Tel. 049 8204518/8204530; fax 049 8204532
cnf@comune.padova.it
cnf2@comune.padova.it
http://cnf.padovanet.it


DayDreaming Magazine “POP UP”



DDNEWSLETTER MARZO 2010

E' online il numero di Marzo 2010 di DayDreaming Magazine "POP UP"


http://www.ddmagazine.it/2010/numeri/03mar/03mar.html

Al suo interno:
Massimo Premuda (Italy)
Ron English (NY- USA)
Luigi Tolotti (Italy)
Angelo Nairod (Italy)
GP Orbassano (Tonga)

Massimo Premuda (Italia) Little big icons grow up
"La Pop Art è un modo di amare le cose" Andy Warhol

Ron English (NY- USA) POPaganda
"Non penso che l'arte sia propaganda; dovrebbe invece essere qualcosa che libera l'anima,favorisce l'immaginazione ed incoraggia la gente ad andare avanti."
 Keith Haring

Luigi Tolotti (Italia) Vincent Price
"Darkness falls across the land\ The midnite hour is close at hand \Creatures crawl in search of blood \To terrorize y'awl's neighbourhood"
V,Price in Thriller" di M.Jackson


Angelo Nairod (Italia) POPtales of ordinary madness
"Amo Napoli perché mi ricorda New York"
 Andy Warhol


GP Orbassano (Italia-Tonga) POPlynesia "
"Si può essere fedeli a un posto o a una cosa quanto lo si è a una persona. Un posto può farti venire il batticuore, specialmente se per arrivarci devi prendere l'aereo."
Andy Warhol



DDNEWSLETTER MARZO 2010

"POP UP" the March #3 issue of Daydreaming Magazine is now online!

http://www.ddmagazine.it/2010/numeri/03mar/03mar.html


featuring:
Massimo Premuda (Italy)
Ron English (NY- USA)
Luigi Tolotti (Italy)
Angelo Nairod (Italy)
GP Orbassano (Tonga)


Massimo Premuda (Italy) Little big icons grow up
"Pop art is a way to love things" Andy Warhol

Ron English (NY-USA) POPaganda
"Keith Haring I don't think art is propaganda; it should be something that liberates the soul, provokes the imagination and encourages people to go further." Keith Haring

Luigi Tolotti (Italy) Vincent Price
"Darkness falls across the land\ The midnite hour is close at hand \Creatures crawl in search of
blood \To terrorize y'awl's neighbourhood" V.Price in "thriller" di M.Jackson

Angelo Nairod (Italy) POPtales of ordinary madness
"I love Naples because it reminds me of New York" Andy Warhol

GP Orbassano (Italy-Tonga) POPlynesia
"You can be just as faithful to a place or thing as you can to a person. A place can really make your heart skip a beat, especially if you have to take a plane to get there." Andy Warhol



venerdì 19 marzo 2010

paesaggi mobili







PAESAGGI MOBILI
uno sguardo sui luoghi della modificazione



Paesaggi mobili
 assume il tema della trasformazione come sfondo di un lavoro di ricerca. Attraverso quattro "urgenze urbane" che corrispondono ad altrettante "azioni", le parole di Gian Mario Villalta e le fotografie di Michele Buda, Tancredi Mangano, Andrea Pertoldeo e Sabrina Ragucci rappresentano "modelli" di modificazione in virtù della loro potenziale capacità di attivare e mutare processi che riguardano gli spazi, chi li vive e come questi li abita.

STATALE 13 GRONDA NORD | OSPEDALE SANTA MARIA DEGLI ANGELI | CHIESE EVANGELICHE | PARCO DEL NONCELLO




presentazione del libro


interventi:
la città complessa, antonello frongia, gian mario villalta,
michele buda, tancredi mangano, andrea pertoldeo, sabrina ragucci





24 marzo 2010 | ore 20.30 | convento di san francesco | pordenone







la città complessa associazione culturale | via ospedale vecchio 3 | 33170 pordenone
info@lacittacomplessa.eu | www.lacittacomplessa.eu

working4_E I NOSTRI VOLTI, AMORE MIO, LEGGERI COME FOTO_sab 20 marzo ore 19


Con la presente abbiamo il piacere di invitarti all'inaugurazione
del terzo appuntamento di working4 - esposizioni a quattro mani _edizione 2010
SAB 20 MARZO ore 19 - Galleria Vastagamma (vicolo del Molino 10, Pordenone)
E I NOSTRI VOLTI, AMORE MIO, LEGGERI COME FOTO
una mostra di Marina Ferretti e Federica Valvassori
a cura di Eva Comuzzi
L'Associazione Culturale Vastagamma, in collaborazione con l'Associazione Culturale Venti Minuti, è lieta di invitarvi all'inaugurazione di E I NOSTRI VOLTI, AMORE MIO, LEGGERI COME FOTO, sabato 20 marzo alle ore 19, presso la Galleria Vastagamma, Vicolo del Molino 10, Pordenone.
La mostra è visitabile fino al 3 aprile, il sabato e la domenica dalle 16 alle 19.30.
Prossimi appuntamenti della rassegna working4 - esposizioni a quattro mani:
10 aprile h. 19 – Valeria Buset + Silvia Pignat - a cura di Francesca Bonetta
 
E I NOSTRI VOLTI, AMORE MIO, LEGGERI COME FOTO 
an exhibition by Marina Ferretti and Federica Valvassori
curated by Eva Comuzzi 
Vastagamma, in collaboration with Venti Minuti, is pleased to invite you to the opening of E I NOSTRI VOLTI, AMORE MIO, LEGGERI COME FOTO, Saturday, March 20th at 7 pm, in the Galleria Vastagamma, Vicolo del Molino 10, Pordenone.
The exhibition is open till April 3rd, Saturdays and Sundays from 4 to 7.30 pm.
Next working4 - esposizioni a quattro mani appointments:
April 10th 7pm – Valeria Buset + Silvia Pignat - curated by Francesca Bonetta

___________
 
info:
 
-------------------